Istruzioni per l’uso2018-12-29T12:50:16+00:00

Istruzioni per l’uso

Preparazione

Accertatevi che, prima dell’inizio del lavoro, sia disponibile il seguente equipaggiamento:

  • BETONAMIT® – L’originale

  • Occhiali protettivi e guanti protettivi

  • Contenitore di miscelazione e agitatore elettrico

  • Trapano a percussione e punta (ø 30mm – 40mm)

  • Acqua pulita e fredda

Arbeitsablauf

BETONAMIT® tipo R | per fori verticali e diretti verso il basso

La prima operazione riguarda la preparazione di fori del diametro di 30-40 mm. La distanza ottimale dei fori è di circa dieci volte il diametro del foro e pertanto di 30-40 cm. I fori devono essere il più possibile puliti e asciutti. Versare la polvere di BETONAMIT® nel contenitore del miscelatore. Aggiungere in seguito 1,0 litri, massimo 1,2 litri di acqua fredda e pulita (per 5 chili) e miscelare con un agitatore finché si otterrà una miscela come una malta omogenea e fluida. Inserire la miscela nei fori direttamente dal contenitore di miscelazione. Il tempo complessivo di lavorazione non deve superare i 5 minuti. Non è necessaria nessuna chiusura meccanica supplementare. Per applicazioni speciali di BETONAMIT® con fori di diametro maggiore di 40 mm è strettamente necessario consultarsi con il produttore.

BETONAMIT® tipo S | per fori orizzontali e diretti verso l’alto

BETONAMIT® tipo S (plastico) è adatto per i lavori sopratesta così come nel caso di fori orizzontali. L’unica differenza significativa consiste nel fatto che il BETONAMIT® tipo S dopo il processo di miscelazione non è fluido, si presenta bensì come una massa plasmabile. Il materiale, in tal modo, può essere inserito anche in fori orizzontali oppure orientati verso l’alto, senza che in seguito fuoriesca e fluisca.

Fasi di lavoro con BETONAMIT® tipo S

  • Praticare i fori.
  • Versare la polvere in un secchio.
  • Aggiungere l’acqua. (0,5 litri/2.5 kg)
  • Miscelare bene con il miscelatore fino a ottenere una massa omogenea e plasmabile.
  • Modellare manualmente formando piccoli rotolini da inserire in seguito nei fori.
  • Premere infine il materiale nei fori con un bastoncino.
  • Ripetere l’operazione finché il foro sarà completamente riempito.

Per via della lavorazione più dispendiosa, consigliamo di praticare possibilmente fori verso il basso e di usare preferibilmente il tipo R di BETONAMIT

Posizionamento dei fori

Linee guida: La formazione delle fenditure avviene sempre in direzione della resistenza minima presente. Un diametro dei fori maggiore significa maggiore forza, tempi di reazione più brevi e formazione di fenditure più ampie. Distanze più piccole tra i fori producono pezzi frantumati più piccoli e tempi di reazione più brevi.

Separare/spaccare

I fori vengono praticati secondo una linea ed a una piccola distanza. La creazione delle crepe di rottura avviene così da foro a foro. Con questo metodo, gli oggetti possono essere separati o spaccati in modo relativamente esatto.

Frantumazione

I fori saranno praticati sfalsati in varie file per ottenere pezzi di rottura che siano il più possibile piccoli. Quanto più grande è il numero dei fori, tanto più piccoli saranno i pezzi frantumati. La formazione delle linee di disgregazione è varia e diversificata.

Scavare/spianare

Se non c’è un lato libero disponibile per scalzare il materiale, questo deve essere anzitutto trovato. Ciò è possibile tramite fori dal lato opposto con un angolo di 35-60° oppure anche da un lato con un angolo di 45-60°. I fori laterali sono adatti se si vuole ottenere un grande abbassamento superficiale del livello del terreno (cantina, ecc.).

Demolizione di rocce / distacco di rocce

Per la demolizione o distacco di rocce esistono diverse tecniche. Lo schema dei fori è scelto volta per volta in base alla forma e alla condizione della roccia oppure anche adattato alle disposizioni locali. Il principio rimane tuttavia lo stesso. Dapprima si tenta di ottenere un lato libero, vale a dire, un bordo diritto. Da questo spigolo la demolizione può essere continuata finché ciò sia necessario.

Distacco

Per lo scavo in roccia i fori vengono praticati lungo diverse linee con una profondità di 10-15 cm sotto il livello del piano occorrente e poi riempiti. L’area sottostante viene così frantumata e distaccata e infine può essere rimossa con un’escavatrice e in parte, anche manualmente. Anche in questo caso l’agente demolitore lavora nel modo più efficace se i fori sono praticati leggermente inclinati affinché una parte della forza dirompente risulti applicata verso l’alto.

Ponti di pietra

L’impiego di BETONAMIT® nei ponti di pietra, ecc. diventa sempre più importante e significativo. Le disposizioni sull’uso dei materiali esplosivi e sulla loro conservazione, infatti, diventano in molti paesi progressivamente sempre meno osservabili e pertanto sono sempre più ricercate delle possibili alternative. L’impiego ottimale in questi settori dipende molto dalla situazione locale e dal materiale da demolire. Lavoriamo con piacere insieme con voi per elaborare un programma di lavoro personalizzato e che sia adatto alle vostre esigenze (ad es. estrazione di marmo, granito, ecc.).

Quantità del materiale necessario

La quantità di materiale da usare si calcola dalla somma di tutte le profondità dei fori per il fattore (vedi tabella) corrispondente del diametro del foro impiegato. Nella tabella sono consultabili i fattori nelle unità di misura tipiche di peso e di lunghezza del settore della costruzione così come in combinazione.

Esempi:

Avete 15 fori (ø 35mm) con una profondità di 0,6 metri
Fattore a ø 35 mm: 1,6 (tabella)
15 fori x 0,6 m x 1,6 kg = 14,4 kg di BETONAMIT®

Avete 15 fori (ø 1 ½“) con una profondità di 5 piedi
Fattore a ø 1 ½“: 1,4 (tabella)
15 fori x 5 piedi x 1.4 lbs = 105 lbs di BETONAMIT®

Informazioni tecniche

La seguente tabella indica il tempo di reazione che ci si deve attendere in rapporto alla temperatura. Sono disponibili, inoltre, anche altre utili informazioni per l’uso. Essendo il diametro del foro estremamente importante per il suo effetto sulla forza espansiva e così come sul tempo di reazione, consigliamo di scegliere la punta di trapano della massima dimensione possibile.

Suggerimento

BETONAMIT® si espande progressivamente per diversi giorni. Ciò significa che, quanto più a lungo lasciate agire BETONAMIT®, tanto più facilmente può avvenire la rimozione finale dei frammenti ottenuti dalla rottura. Abbiate quindi pazienza e lasciate che BETONAMIT® faccia tutto il lavoro faticoso per voi.